Come un problema matematico può diventare gioco! (Scuola Primaria San Zeno)

Competenza in Scienze, Tecnologie e Matematica (STEM)

E’ di fondamentale importanza sviluppare negli alunni la capacità di problem solving nelle diverse situazioni. In quest’ottica il “problema matematico” complesso può diventare gioco, una strategia didattica vincente per il recupero della motivazione allo studio della matematica quale opportunità per sviluppare una competenza trasversale fondamentale per la vita dei cittadini di domani. La matematica ricreativa è un’attività matematica ludica, la cui finalità è promuovere la formazione del pensiero nei suoi vari aspetti attraverso il divertimento di colui che la pratica. Il percorso di apprendimento più efficace, che sarà utilizzato per il potenziamento, non è di carattere deduttivo, dalla legge all’esemplificazione, ma induttivo: partendo da problemi reali e dal contesto quotidiano si evidenziano quegli elementi utili e si avvia una riflessione per arrivare alla generalizzazione e ad un modello matematico. Il laboratorio si caratterizza come spazio fisico e mentale, con l’utilizzo del problem posing, del problem solving, della modellizzazione per favorire e facilitare la comprensione e la decodificazione del reale. Lo studente è al centro di questo percorso induttivo, raccoglie le evidenze e le mette in relazione tra loro argomentando intorno ad una possibile soluzione; saranno, quindi, fondamentali il lavoro di gruppo e i momenti di riflessione condivisa in cui anche la discussione sull’errore è un importante momento formativo per lo studente. 

Sedi dove è previsto il modulo: VIEE85802T

Numero destinatari: 20 Studentesse e studenti Primaria

Numero ore: 30